30 Sep 2011

Taglia le ali alle armi!

1 Comment Approfondimenti

Perla Blu aderisce alla “Campagna di pressione” lanciata da Sbilanciamoci! e da Rete Italiana per il Disarmo affinché il Governo italiano rinunci all’acquisto dei cacciabombardieri F-35 “Joint Strike Fighter”. Il costo previsto ormai arriva a circa 20 miliardi: questi soldi potrebbero essere usati in maniera più sensata e vantaggiosa per tutti i cittadini!

CHIEDIAMO AL GOVERNO DI NON PROCEDERE ALL’ACQUISTO DEI 131 CACCIABOMBARDIERI F35 E DESTINARE I FONDI RISPARMIATI ALLA GARANZIA DEI DIRITTI DEI PIU’ DEBOLI ED ALLO SVILUPPO DEL PAESE investendo sulla società, l’ambiente, il lavoro e la solidarietà internazionale.

Per maggiori informazioni e per firmare:

http://www.peacelink.it/campagne/index.php?id=82&id_topic=37

Tags:
written by
The author didn‘t add any Information to his profile yet.

One Response to “Taglia le ali alle armi!”

  1. Reply giorgio says:

    Segreto di Stato & Chiesa

    1) Giovanni Paolo I e Paolo II sono stati uccisi da Benedetto XVI
    Per evitare lo scandalo, il panico e il crollo del sistema i capi della Chiesa e delle istituzioni mantengono il silenzio più assoluto (segreto di Stato) sulla morte di Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II e l’attività dei servizi segreti Americani (satanismo) per il controllo della mente umana: blocco della memoria, aumento dell’aggressività, alterazione della capacità di giudizio fino alla demenza.

    2) L’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, George Bush e la CIA sono satanisti
    I satanisti sanno bene che le cellule della mente non generano, pensieri, intuizioni e ragionamenti ma li ricevono dall’anima sotto l’influsso dello spirito e invocano il demonio per trascinare chi vogliono (persone e categorie di persone) a pensare, credere, desiderare e fare quello che è più comodo ai loro interessi e dominare il mondo economico, politico, scientifico e militare. Come insegnava Padre Pio solo la recitazione quotidiana del Rosario protegge dal maligno e dai criminali che lo invocano e permette di conquistare e conservare il dominio delle facoltà.

    3) La democrazia è arrivata al capolinea. Chi invoca il demonio fa quello che vuole (vince le elezioni e fa salire e scendere chi vuole)
    I peccatori sono le marionette di Satana. Con ideali, valori e credenze suggestiona i primi, con potere, ricchezze e gloria conquista i secondi e con la logica dei numeri li trascina dove vuole per fare quello che vuole.

    4) Dietro l’attentato alle Torri Gemelle si nasconde la CIA
    La potenza del nazismo veniva dal satanismo. Più olocausti di morte offrivano a satana più dominavano le menti e diventavano imbattibili. Nessun esercito al mondo poteva fermarli perché la loro potenza veniva da satana. Sono state le incessanti preghiere e sofferenze di Padre Pio a costringere il maligno ad abbandonare Hitler e far crollare il Nazismo. Anche il crollo delle Torri Gemelle viene dal satanismo. E’ un’azione terroristica voluta dalla CIA per scatenare una guerra (da offrire in olocausto di morte al demonio) in cambio di una ripresa economica. Le cose sono andate diversamente perché….

    5) Il crollo dell’economia mondiale è legato al crollo del satanismo e sarà irreversibile. Dilagheranno illegalità, corruzione, disordini e calamità. I conflitti che seguiranno porteranno alla terza guerra mondiale (contro la Cina). Le basi militari USA attireranno un diluvio di fuoco sull’Europa. Parigi andrà in fiamme e della Città del Palladio non resterà pietra su pietra. Allora gli americani ….
    Come l’economia reale arriverà al collasso i servizi segreti USA invocheranno il demonio per accendere le menti e scatenare guerre a casa degli altri fino a coinvolgere la Cina. Allora useranno le basi militari per difenderci ma solo per attirare un diluvio di fuoco sull’Europa. Così noi Europei bruceremo in olocausto di morte a satana e loro torneranno a dominare il mondo.

    Fabbiani Giorgio 36077 ALTAVILLA VICENZA via vivaldi,16
    http://digilander.libero.it/laspadadisangiorgio/Index.htm

    Dalla mia pagina web
    (più volte oscurata da sconosciuti)

    Il documento che segue è la copia dell’esposto depositato alla procura della repubblica presso il tribunale di Brescia il 4 Aprile 2011. Ho aggiunto, fra parentesi, alcune “note” per i religiosi che pregano sul serio e conservano l’uso della ragione. Denuncio cose gravi che posso dimostrare in modo inconfutabile al mondo intero se i capi della Chiesa e dello Stato mi autorizzano e questi signori anziché accertare la verità fanno orecchie da mercante per nasconderla. Sono 10 anni che aspetto. Ho perso ogni bene e la possibilità di rifarmi una vita ma non ho alcuna intenzione di fermarmi. E’ una guerra contro l’incredulità, la stupidità, la corruzione e la paura. Mi serve il tuo aiuto. Fa rumore. Mi basta un atto di fede e il permesso di un vescovo per dimostrare la verità che il mondo ignora e la scienza ritiene impossibile.
    Grazie Giorgio

    REPORT
    (Copia trasmessa l’ultima volta il 27/12/2011 a tutti i tribunali, le procure, le prefetture i deputati della Camera e del Senato)
    Mentre il mondo segue la scienza e ignora il demonio i furbi (servizi segreti, militari, massoni, politici, industriali, mafiosi) lo invocano per fare quello che vogliono. L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, l’ex presidente degli Stati Uniti George Bush e la CIA sono satanisti: il sistema infallibile per dominare le menti, distruggere avversari, ottenere ricchezze, potere, gloria e restare impuniti. Non è fantascienza è la verità. E’ lo spirito che domina la materia e dirige i pensieri e non viceversa. Una realtà che i popoli dell’antichità conoscevano molto bene e che dimostrerò in modo inconfutabile quando sarà il momento. L’universo e la vita non sono solo materia inanimata e vivificata. Le cellule della mente, ad esempio, non generano intuizioni, pensieri e ragionamenti ma li ricevono dall’anima sotto l’influsso dello spirito: Santo per chi prega maligno per tutti gli altri.

    (Gio 5 [19] “Noi sappiamo che siamo da Dio, mentre tutto il mondo giace sotto il potere del maligno” Siamo in esilio su un pianeta dominato da creature spirituale malvagie che si rendono invisibili per agire indisturbate e trascinarci al peccato. In difetto di preghiera -protezione- non abbiamo libero arbitrio perché subiamo l’influsso sulle facoltà del corpo, della mente, della volontà e del cuore)

    I satanisti lo sanno bene e invocano satana per trascinare chi vogliono a pensare, credere, desiderare e fare quello che fa comodo ai loro interessi e dominare il mondo economico, politico, scientifico e militare. Come insegnava Padre Pio solo affidandosi alla protezione della Santissima Vergine Maria (attraverso la recitazione quotidiana del Santo Rosario) e alla guida dello Spirito Santo (invocazioni per essere guidati e ricevere i doni dello spirito: sapienza, intelletto, scienza, fortezza, ecc.) è possibile conquistare e conservare il dominio delle facoltà fino alla santità. Solo chi raggiunge questo grado di perfezione conosce i demoni e combatte coloro che li invocano. Sarà il crollo e la rovina di chi ha creduto poter disprezzare il bene profondo e nulla sarà più come prima. Chi sono e come sono arrivato a queste conoscenze è una storia lunga che coinvolge i servizi segreti USA e dell’Est. E’ dal crollo delle Torri Gemelle che denuncio queste cose ai capi della Chiesa, delle istituzioni e dell’informazione e nessuno si muove perché questi criminali fermano la corrispondenza e bloccano le facoltà di chiunque entra in contatto con le mie segnalazioni (increduli, corrotti, compromessi e pieni di paure) per impedire ogni accertamento della verità. Sono andato avanti in questo modo fino al 2009 poi ho trasmetto via web una copia come questa a tutte le sedi della Polizia di Stato. Dopo alcune settimane ricevo un invito a presentarmi presso la sede della Polizia postale di Vicenza. Vado in caserma e scopro di essere sottoposto a indagini perché, secondo la sede di Roma, la mia denuncia (feedback) aveva provocato il blocco del sistema informatico della Polizia di Stato. Un pretesto falso e ridicolo per intimorirmi. Allora mi sono rivolto a decine di procure, prefetture e comandi regionali dei carabinieri e infine al CSM. Non ho ricevuto alcuna risposta. A titolo d’esempio il 20/11/2010 hanno ricevuto una segnalazione come questa via web: 6200 caserme e uffici dei Carabinieri, 154 tribunali, 244 procure, 113 prefetture, 1060 stazioni e uffici della Guardia di finanza e tutte le capitanerie di porto e il 15/12/2010 nuovamente a tutte le sedi e gli uffici della Polizia di Stato. Silenzio. In questi 10 anni ho distribuito volantini a Vicenza, Verona, Padova, Venezia, Brescia, Bassano del Grappa, S. Severo, S. Giovanni Rotondo, Peschiera del Garda, Altavilla Vicentina, Sovizzo, Montecchio Maggiore, Tavernelle, Alte Ceccato, Brendola, Lonigo, Sarego. Ho scritto ai presidenti della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napoletano e mandato segnalazioni a tutti i deputati della camera, del senato, le diocesi della Chiesa Cattolica e più di 500 conventi e monasteri italiani. E ancora a centinaia di istituti religiosi, università, media nazionali e stranieri e tutti gli uffici del dipartimento di Stato USA, dell’Interpol e dell’FBI in America. L’unica risposta è arrivata da un ufficio dei carabinieri il 28/11/2010: «ha scoperto l’acqua calda». Superfluo ogni commento. E’ evidente che in questa condizione non posso fare nulla e rischio di passare per matto. La verità infatti si dimostra. Ma se sono tutti corrotti e cadono nell’incredulità (perfino quegli ipocriti con la Croce sul petto e l’anello al dito che invitano i fedeli alla fede) al punto che rigettano ogni dimostrazione della verità cosa devo fare per svegliarli prima che sia troppo tardi? La mia storia ha avuto inizio nel 1998. Dopo aver trovato nelle tasche della pelliccia di mia moglie un foglio ripiegato con uno strano disegno (un diavolo che cerca di toglierli una lancia infilzata nel cuore e alla sua destra un viso di donna con gli occhi rivolti al cielo e una serie di anelli sulla testa) si scatena l’inferno. Mia moglie cambia carattere, si susseguono eventi inspiegabili mai accaduti in passato e qualcosa disturba e confonde i pensieri. Troppe cose non mi convincono. Faccio delle ricerche. Tutto porta alla magia e al demonio. Mi rivolgo ai religiosi. Alcuni rispondono: “Lasci perdere il demonio: è una figura allegorica inesistente”. Altri “Gesù ha vinto il peccato e la morte e il demonio non c’è più”. Provo a cercare delle risposte in internet. Nulla. Alla fine, completamente cambiata mia moglie chiede la separazione ed esce di casa. Non mi arrendo. Prosegue nelle ricerche. Scopro la preghiera. Qualcosa mi ostacola. Mi sento sempre più stanco. Il lavoro comincia a dare problemi e accadono fatti strani. Recito le orazioni di Santa Brigida di Svezia. Le conoscenze aumentano. Scopro delle cose importanti. Informo la Chiesa. Ma i religiosi alzano le spalle, girano la schiena e se ne vanno senza dire nulla. Li lascio perdere. Vado avanti con le ricerche. Comincio a pregare contro i satanisti e i gruppi di potere di natura occulta. Dopo poco tempo, una sera prima del crollo delle Torri gemelle, si avvicina uno sconosciuto. E’ straniero e parla male l’italiano. Dice di aver ucciso un uomo (da come gesticola gettandolo in un dirupo) e di aver trovato negli indumenti delle cose che mi riguardano. Non capisco cosa vuole. Allora si sfila l’orologio, lo rovescia e mostrando la sigla impressa al centro del coperchio (CIA) esclama tre volte: hai capito? Un avvertimento. Le mie preghiere danno fastidio e la CIA ha dato ordine di uccidermi. Lo straniero venuto a mettermi in guardia è un agente dei servizi segreti dell’est. Sospettavo qualcosa negli ambienti militari. Non immaginavo un coinvolgimento dei servizi segreti americani nell’occultismo. Come facevano a sapere chi ero e cosa facevo nel silenzio della camera ci ho messo del tempo a capirlo. Comunque alcune settimane dopo, sempre in autobus, vengo avvicinato da altri due signori. Di statura media, eleganti e robusti con accento inglese parlano di forti guadagni nella gestione di nuove imprese nei paesi dell’est. Ma come si può avanzare una proposta del genere in autobus? Chi erano veramente quelle persone? Con il passare delle settimane mi accorgo di essere tenuto sotto controllo. Informo la Chiesa, le istituzioni e i media. Silenzio. Comincia una guerra. Circondato dall’incredulità e dall’indifferenza, nella più totale solitudine, una forza agisce con violenza sulle mie facoltà per fermare le preghiere e le ricerche e su quelle delle persone con cui entro in contatto per isolarmi e impoverirmi. Una mattina mentre sono in ufficio sento come una voce mentale che dice: “o ti fermi o ti fermo io”. Credevo d’essermela sognata. Alcune settimane dopo i clienti hanno cominciato a disdire ordini e non rispettare i pagamenti e con il passare dei mesi tutti i rapporti commerciali a diventare inaffidabili. Dopo 24 anni di lavoro, per non scendere a cattivi compromessi, chiudo l’attività. Per sostenermi e mandare avanti le ricerche metto in vendita le cose di casa. Mi basta un permesso della Chiesa per mettere fine al calvario. Ma questi signori (dalla stupidità infinita) anziché andare a fondo continuano a sorridere e far orecchie da mercante. Vado avanti con le ricerche. Le conoscenze aumentano. Scopro una cosa importantissima sulla Passione di Cristo. Informo nuovamente la Chiesa. Scrivo a tutti i vescovi e le diocesi italiane. Niente da fare. Sono fra l’incudine e il martello. Quella forza si fa sempre più pressante e i religiosi se ne infischiano perché non credono al demonio. Una violenza inaudita. Perdo la casa e ogni risorsa economica. Finisco in strada. Per tre anni dormo sotto i portici e sui marciapiedi di Verona. Non chiedo la carità. Mangio e mi vesto alla caritas. Grazie a un amico che duplica i volantini continuo a segnalare il caso alla Chiesa e alle istituzioni. Silenzio. Anche nelle mense dei poveri, con vari pretesti, si avvicinano sconosciuti che vengono da paesi dell’est. Si fingono barboni per infiltrarsi e avere informazioni. Vogliono sapere a che punto sono arrivato e portarmi a Trento/Bolzano da persone che sanno chi sono. Uno mi ha persino strappato dalle mani il rosario per sapere quanti grani avevo inserito. Una notte mi hanno rubato lo zaino con appunti e preghiere e non li ho più visti. A tutt’oggi devo cambiare computer point e caselle email perché sconosciuti fermano la corrispondenza. I sospetti cadono su Polizia e Interpool perché coinvolti in questa storia. Ho chiesto aiuto anche all’estero specialmente in Francia e Germania. Silenzio. Cosa devo fare per mettere in moto la giustizia? Non basta fare un controllo per verificare la verità? Sono un folle? Ricoveratemi. Un mitomane? Fermatemi. Un calunniatore? Arrestatemi. Un testimone? Ascoltatemi. Perché nessuno vuole accertare la verità? Semplice perché qualcuno lo impedisce per nasconderla. E così i capi della Chiesa e delle istituzioni mantengono il silenzio più assoluto (segreto di Stato) sulla morte di Giovani Paolo I e Paolo II (uccisi entrambi da Benedetto XVI) e l’attività segreta degli Stati Uniti d’America per il controllo della mente umana: blocco della memoria, aumento dell’aggressività, alterazione della capacità di giudizio fino alla demenza.

    (Con la preghiera nulla è impossibile. Nel 1985 il cardinale J. Ratzingher ha approvato il canone 1172. Una regola demenziale che va contro la volontà di Dio “Marco9 [38] Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demoni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». [39] Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. [40] Chi non è contro di noi è per noi” e che impedisce al Signore di agire per il bene della Verità. Dio non opera attraverso i peccatori ma i santi. E’ Lui che li suscita per risvegliare la fede e guidare la Sua Chiesa. Alla santità infatti si arriva per grazia di Dio perseverando nella preghiera e nella comunione. Ora è evidente che i religiosi che non hanno raggiunto la santità – cosa che si manifesta con la sapienza della parola e prodigi dello spirito – non daranno mai ai santi il permesso di agire in nome di Dio perché il demonio stesso, agendo sulle facoltà, lo impedirà per nascondersi e nascondere la verità. La mia storia è la dimostrazione di questa realtà. Sono dieci anni che vedo N.S. Gesù Cristo in carne ossa e spirito – quindi non sono un veggente ma qualcos’altro – e chiedo ai capi della Chiesa il permesso di dimostrarlo al mondo intero liberando gli indemoniati e guarendo subito qualsiasi malattia e infermità e questi sciagurati non vogliono saperne. Sono impazziti? Sono invidiosi? Sono cattivi? Sono stupidi? No, sono dementi. Pregano poco e male e commettono peccati al punto che il demonio li trascina all’incredulità fino alla demenza per impedirmi di dimostrare la verità. Il canone 1172 è uno scandalo. Un segno dei tempi. Un fatto gravissimo che impedisce ai santi di agire in nome di Dio e ai fedeli di ricevere i benefici della fede. E’ evidente quindi che non è stato certo lo Spirito Santo a suggerire a Benedetto XVI il sistema per incatenare i santi ma il maligno per nascondersi e agire indisturbato. Insomma il cardinale J. Ratzingher ha reso un grande servizio a satana che in cambio del pontificato gli ha suggerito la strada per eliminare il suo nemico: Giovanni Paolo II il papa mariano che aveva appena ricevuto un documento sul satanismo, la CIA e l’importanza del Rosario. Ecco perché Gesù disse: “Matteo 24 [15] Quando dunque vedrete l’abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo – chi legge comprenda… allora sarà la fine”. Esiste qualcosa di più abominevole di un papa pluriomicida restare nel luogo santo? Tutti si stupiscono. Ma i pontefici sono uomini eletti da altri uomini. Se evitano il peccato e recitano regolarmente il Rosario saranno ispirati dallo o Spirito Santo diversamente dal maligno. Nessuno poi diventa santo per elezione ma per grazia di Dio attraverso il canale della preghiera e della sofferenza del cuore. Santo Padre non è il pontefice ma Dio. Chiunque arriva alla santità e la manifesta con la sapienza della parola e i prodigi dello spirito si spoglia di tutto, serve tutti e per tutti è un santo fratello. I religiosi non devono sottomettersi agli uomini ma a Dio).

    I servizi segreti USA, come i nazisti, sanno che le cellule della mente non generano intuizioni, pensieri e ragionamenti ma li ricevono dall’anima sotto l’influsso dello spirito e invocano il demonio per trascinare chi vogliono a pensare, credere, desiderare e fare quello che è più comodo ai loro interessi e dominare il mondo economico, politico, scientifico e militare. E’ l’arma più potente del mondo e il mondo lo ignora. Chi invoca il demonio riceve qualsiasi informazione (altro che agenti segreti, tecnologie satellitari e microspie) e può agire sulla materia (es: bloccare sistemi di comunicazione, difesa, allarme) e le facoltà delle vittime (sensi, riflessi, manie, paure, ossessioni, intuizioni, pensieri, sentimenti di odio, invidia, gelosia, rancore ecc.) fino all’omicidio e al suicidio. E’ necessario prendere atto della realtà del demonio per conquistare e conservare il dominio delle facoltà e proteggersi dai criminali che lo invocano. Dottrine politiche, religioni, psicologia, teologia, filosofia hanno fatto cadere in errore la Chiesa. Sono aria fritta. Non servono a nulla e inquinano la mente. Invenzioni di satana per nascondersi, nascondere la verità, dividere gli uomini e trascinare il maggior numero di anime alla dannazione eterna. Stessa cosa ideali, valori, credenze e tradizioni = suggestioni. E lavoro e leggi = schiavitù. La verità è libertà e gratuità. Chiunque costruisce un edificio senza fondamenta prima o poi lo vedrà crollare su se stesso. Esattamente quello che accadrà ai governi delle nazioni. Sarà il crollo e la rovina dei sistemi politici ed economici mondiali. Arriveranno illegalità, disordini, calamità, sciagure, fame, guerre e poi sarà la fine. Il mondo che verrà sarà fondato sulla verità di Dio, del demonio e del peccato. Tutti avranno rispetto per la vita e il creato. Spariranno pesi, misure, schiavitù, imposizioni, competizioni e prostituzioni. Tutte le attività saranno impostate sul volontariato e la gratuità e la pace regnerà fino alla fine dei tempi. Lucifero ha riempito il mondo di menzogne per trascinare gli uomini al peccato e metterli gli uni contro gli altri. Gesù non è venuto nel mondo a portare una religione, un’ideologia o una scienza ma la verità sulla condizione d’esilio dell’umanità da Dio: in virtù di un diritto acquisito con l’inganno il mondo giace sotto il domino di satana. Nessuna creatura celeste può manifestarsi e manifestare la verità agli uomini perché il maligno lo impedisce. Ecco perché i peccatori non possono vedere Dio e le creature celesti. Siamo in esilio su un pianeta dominato da creature malvagie che si rendono invisibili per agire indisturbate, trascinare gli uomini al peccato, infliggere gradi di morte al creato e ricevere energia. In difetto di preghiera non abbiamo libero arbitrio e cadiamo nell’incredulità perché i demoni bloccano le facoltà per nascondersi e agire indisturbati.

    (Luca 18 [1] Disse loro una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai. Il Signore insiste sulla necessità di pregare senza stancarsi mai perché l’influsso del demonio è continuo mentre la protezione della preghiera si esaurisce. Gesù non scacciava malattie psichiche, come insegnano i cattivi religiosi, ma demoni. Ecco perché disse: Matteo 5 [22] Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice al fratello: stupido, sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: pazzo, sarà sottoposto al fuoco della Geenna. Con queste parole ci mette in guardia dal definire “stupidi” o “pazzi” tutti quei pensieri e comportamenti che escono dalla “normalità” perché non esistono la azioni dell’uomo ma dello spirito attraverso l’uomo. In due parole non esistono le malattie mentali e le forme depressive ma i demoni che influenzano le nostre facoltà. Cosa dobbiamo fare? Semplice quello che insegna Gesù: Matteo 5 [39] ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra; [40] e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. Dividi et domina è la regola di satana. E’ necessario assecondare i peccatori per impedire al malvagio di accenderli, metterceli contro e dividerci).

    I santi, quelli veri, testimoniano la realtà del demonio perché lo hanno affrontato, combattuto e sconfitto. Non esistono extraterrestri, fantasmi e zombi ma demoni che hanno il pieno domino della materia e delle facoltà delle creature e assumono qualsiasi forma e aspetto per ingannare i peccatori. Chi crede di essere in contatto con defunti e angeli del paradiso in realtà è in contatto con demoni che li impersonano. Nessuna creatura celeste e umana può manifestarsi e manifestare ai peccatori la verità della vita dopo la morte perché satana stesso lo impedisce per nasconderla. E’ lui il padrone del mondo fino alla fine dei tempi e l’ignoranza della verità è la sua forza. Non serve una laurea per invocare il demonio. Per mettere in moto il maligno basta assecondare sentimenti d’invidia, gelosia, odio e rancore e desideri di potere, possesso e gloria. Come i peccatori arrivano a incubare il male satana fa accadere le cose che lui stesso gli fa pensare per ingannarli, fargli credere di aver ricevuto dei doni soprannaturali (intuito, preveggenza, sensitività, poteri sulla materia e le facoltà delle creature) e trascinarli a sprofondare nella superstizione, nell’astrologia, nella cartomanzia, nello spiritismo, nella magia e nel satanismo fino alla stregoneria. Una scala di gradi di empietà che portano solo al peccato, alla demenza e alla distruzione di ogni traccia di vita dell’anima fino alla dannazione eterna.

    (Il peccato, come una lebbra, intacca l’anima fino alla demenza. In questa condizione il maligno trascina le vittime ad azioni lesive contro se stessi e gli altri nella totale impossibilità di rendersi contro di quello che avviene nella realtà. Si può arrivare al suicidio ma anche a commettere delitti e non ricordare nulla. Ecco perché sulla Croce Gesù disse: “Luca 23 [34] Padre perdonali perché non sanno quello che fanno”. Gli uomini che lo hanno condannato e ucciso erano dei peccatori. Satana ha preso il pieno domino delle facoltà e li ha usati per uccidere Gesù. E’ lui il vero assassino di Dio. Nell’ultima cena rivolgendosi a Giuda Gesù disse: “Giovanni 13 [27] E allora, dopo quel boccone, satana entrò in lui. Gesù quindi gli disse: «Quello che devi fare fallo al più presto». [28]Nessuno dei commensali capì perché gli aveva detto questo”. Con queste parole Gesù ha dato ordine allo Spirito Santo di togliere ogni protezione per permettere al demonio, attraverso i peccatori, di poterlo catturare e uccidere. Diversamente non avrebbe potuto morire in Croce e assumere su di se tutti i gradi di morte dei peccati perché -essendo privo di peccato originale e non avendo mai ceduto al peccato- satana non aveva alcun potere su di Lui).

    Chi invoca il maligno sa tutto di tutti. Con fatture, malefici e anatemi può dividere famiglie, attirare o allontanare clienti, distruggere attività economiche, ricevere consensi elettorali e politici, depistare e rallentare indagini, rovesciare giudizi, alimentare paure, incomprensioni, odi e rancori scatenare invidie, gelosie, conflitti e guerre e provocare disturbi psichici, malattie e incidenti fino alla morte. Non si scherza con il maligno. Maghi, spiritisti, cartomanti, indovini, astrologi, guaritori, sensitivi, spiritisti, medium ecc. che si vendono e mettono in mostra sui media altro non sono che balordi e truffatori che il maligno soddisfa in parte per ingannare i peccatori e screditare l’occultismo. I veri satanisti hanno i colletti bianchi e operano nascostamente. Non si vendono e non si mettono in piazza perché satana stesso lo impedisce per proteggerli e agire indisturbato. La potenza del nazismo veniva dal satanismo. Leggi razziali e campi di sterminio erano il carburante. Più peccati e olocausti di morte offrivano al demonio più dominavano le menti e diventavano potenti. Nessun esercito al mondo poteva fermarli perché la loro potenza veniva da satana. E’ stata l’incessante preghiera e sofferenza di Padre Pio a costringere satana ad abbandonare Hitler e far crollare il nazismo.

    (La forza del pugile non viene dai suoi muscoli ma dai suoi peccati. Satana dona potere, ricchezze e gloria ai peccatori per estendere l’errore, la menzogna e il peccato e tribolazioni, povertà e incomprensione ai santi per isolarli e nascondere la verità. Lo dico a chi usa i muscoli per fermare i cattivi e difendere la pace: 1) I pensieri dei criminali e dei tiranni non si distruggono con le pallottole e le bombe – peccato – ma si rovesciano con le preghiere e i digiuni perché agiscono sulla sostanza spirituale dei demoni e le facoltà delle creature. 2) Uccidere volontariamente un uomo, anche per difesa, è un peccato che deforma l’anima e trascina alla dannazione eterna 3) In guerra poi non resta in vita il più forte, il più abile o il più furbo ma quello che ha più peccati. E’ il Signore che lo lascia in vita per dargli la possibilità di convertirsi e salvarsi dalla dannazione eterna prima che sia troppo tardi. Il mondo non capisce queste cose perché segue la scienza, ignora il demonio e la gravità del peccato. Sono state le preghiere di Padre Pio a costringere satana ad abbandonare la Germania. Prima di andarsene avrebbe potuto far crollare Hitler su se stesso per mettere fine al nazismo e nascondere la realtà del satanismo. Invece ha preferito indebolire i suoi eserciti e passare a servire l’America per estendere l’errore della guerra, il peccato e la morte e farsi servire allo stesso modo.

    Ma passerà del tempo prima che il mondo arrivi a capire queste cose e quante anime ha salvato questo grande Santo (massimo grado di perfezione). Come Padre Pio insegnava l’unico antidoto al maligno è la recitazione quotidiana del Rosario. Cosa che confermo pienamente. Per volontà di Dio solo questa preghiera protegge dal demonio e permette di conquistare e conservare il dominio delle facoltà. Diversamente si cade nella demenza che non è pazzia ma incredulità e incomprensione della realtà. La dimostrazione è il mio caso. Se vi dico chi sono non mi credete. Se vi trasmetto le conoscenze acquisite non le capite. Se vi chiedo di dimostrare ciò che affermo di conoscere e vedere con i prodigi dello spirito non volete. Perché rifiutate il sommo bene? Semplice: perché vivete nel peccato e il maligno vi trascina all’incredulità fino alla demenza. Allora chi è infermo non vuole essere guarito, chi è malato non vuole essere risanato e chi viene messo in guardia su un pericolo non ci crede a sua rovina. Sono 10 anni che vedo N.S. Gesù Cristo in carne, ossa e spirito (quindi non sono un veggente ma qualcos’altro) e chiedo ai capi della Chiesa il permesso (canone 1172) di dimostrarlo al mondo intero liberando gli indemoniati e guarendo subito qualsiasi malattia e infermità (cosa che nessun veggente al mondo ha mai chiesto e fatto) e questi signori anziché accogliermi a braccia aperte, perché è evidente che tutto questo viene da Dio, fanno finta di nulla. Nel 1985, contro la volontà di Dio (Marco9 [38]) si sono inventati questa regola demenziale e senza espressa autorizzazione del Vescovo non posso fare nulla perché non posso agire in nome di Dio. Dio ha sottomesso tutto alla Sua Chiesa (ciò che stabiliscono in terra è legge in cielo) per il bene della verità e satana li ha fatti cadere in errore per nasconderla. Dal libro della vita, scritto dal Padre fin dalla fondazione del mondo, sapeva tutto di me e ha predisposto ogni cosa per fermarmi. Con 700 anni di anticipo ha messo in scena la mia storia per confondermi e far cadere in errore la Chiesa. Ma il dragone antico si combatte con la spada o la preghiera? Con studi teologici e regole demenziali sono caduti nelle mani del maligno, hanno rovesciato la verità in menzogna e perso ogni traccia di fede. Questi esseri duri di cuore e di cervice mi hanno impedito di liberare la persona che amavo e conoscere mio figlio. Trascurano la recitazione del rosario e commettono peccati al punto che il demonio li trascina a calpestare il sommo bene per impedirmi di dimostrare la verità. Adesso basta. Io sono ciò che ho detto. Volete la prova? Portate in piazza 10 indemoniati, 10 malati, 10 infermi e 30 casse di pomodori. Fatemi avere da un Vescovo della Chiesa Cattolica il permesso di agire in nome di Dio. Se non li risano tutti davanti ai vostri occhi fate di me quello che volete diversamente fatelo a questi sciagurati. E’ da marzo 2008 che segnalo il crollo dell’economia mondiale e la guerra (Cina) e questi esseri fanno finta di nulla perché non hanno fede. Le mie non sono profezie ma conoscenze che ho chiesto e ricevuto dal Signore attraverso il canale della preghiera e della sofferenza del cuore. Non esistono altre strade. Gesù Cristo l’ho visto tre volte in carne ed ossa e da allora in poi sempre in spirito. Non può parlare perché il maligno lo impedisce. Per cogliere i segni della Sua presenza invisibile e capire cosa mi vuole dire devo continuare a pregare. Ecco da dove vengono le cose che scrivo. Da tante preghiere e sofferenze. Anche nelle vere apparizioni la Santissima Vergine Maria non può parlare perché satana è presente e lo impedisce. La madre di Dio può solo invitare i peccatori alla preghiera e alla conversione del cuore perché entrambi richiedono una atto di fede nei veggenti e nella madre di Dio. Se potesse agire liberamente cosa non ci direbbe per farci comprendere con la ragione ciò che ci chiede di fare con il cuore. Insomma la recitazione del Rosario non è un passatempo ma una necessità: proteggersi dal demonio. Pochi prendono sul serio gli inviti della Santissima Vergine Maria alla recitazione quotidiana del Rosario. E’ per questa ragione che mi è stato dato di conoscere l’inconoscibile. Le cose che ho conosciuto e conquistato a colpi di preghiere e sofferenze satana non può impedirmi di farle conoscere allora ostacola la trascrizione e disturba le facoltà dei peccatori per renderle incomprensibili e allontanarli dalla verità. In difetto di preghiera la nostra mente è come una pentola piena di fori. Come entra la verità esce e va perduta. Ecco perché Gesù insiste sulla necessità di pregare senza stancarsi mai. L’influsso del demonio è continuo mentre la protezione della preghiera si esaurisce. E’ necessario mettere la preghiera al primo posto per conservare il dominio delle facoltà e guadagnare la vita eterna. Non posso spiegare tutto. Mi limito all’essenziale per invitare al Rosario perché solo in questo modo è possibile conoscere e ritenere la verità e crescere in santità. Diversamente è impossibile.

    Come arriva la verità la menzogna fugge. Come il cristianesimo entrò Roma cominciò il declino dell’impero fino al crollo. E’ satana che scappa e porta con se le sue ricchezze per ingannare un altro popolo. Come i popoli cristiani (Europa, America, Russia) torneranno alla verità di Dio, del demonio, del peccato (le cose che ho scritto e dimostrerò) il maligno fuggirà portando con se le ricchezze che gli aveva dato per farli allontanare e ingannerà un altro popolo (la Cina). Solo quando il mondo prenderà conoscenza della realtà del demonio e del peccato Lucifero perderà ogni potere e ci sarà la pace. Tutto ciò che non è stato detto dai santi è stato detto dal maligno attraverso i peccatori. L’anima non ha intelletto e facoltà proprie perché è soggetta a quelle dello spirito. L’uomo, da solo, non ha facoltà d’inventare nemmeno la capocchia di uno spillo. Siamo come tante automobiline radiocomandate. Riceviamo impulsi che accendono intuizioni e indirizzano pensieri e ragionamenti in un senso o nell’altro. Solo la preghiera porta al discernimento, consente di capire da chi vengono certe cose e permette di opporre resistenza ai messaggi che indirizzano al male. Diversamente beviamo tutto quello che il maligno fa passare per la nostra mente facendoci credere essere frutto del nostro intelletto e della nostra volontà a nostro danno. La vita e la morte sono le facce opposte di una stessa medaglia: l’eternità. La vita è energia emanata dalla volontà di Dio che è indistruttibile. Tutte le creature quindi vivono e vivranno per l’eternità. L’importante è non fare la fine che hanno fatto i demoni con il peccato, rovesciare l’energia della vita in una forza opposta, e passare dalla vita alla dannazione eterna. Tutto ciò che porta alla ricerca di Dio è opera dello Spirito Santo diversamente del maligno. Sapienza è distacco dalle cose transitorie di questo mondo. E’ conoscenza di se, di Dio, del demonio, del peccato e dei poteri dello spirito. E’ liberazione da ogni affanno e schiavitù che portano alla pienezza della perfezione.

    (Il battesimo non elimina la deformazione del peccato originale e non concede la guida dello Spirito Santo in forma stabile. Diversamente i cattolici sarebbero tutti santi senza fare nulla. Il battesimo rende cristiani -cioè parte del corpo di Gesù- permette di ottenere, attraverso la confessione e la comunione eucaristica, il perdono delle colpe e l’eliminazione delle deformazioni dei peccati rimessi dall’anima. Come insegna Gesù: “Luca 11 [13] se siete buoni con i vostri figli voi che siete cattivi quanto più il padre vostro concederà lo Spirito Santo a chi glielo chiederà” per ottenere la guida dello Spirito Santo in forma stabile è necessario chiederlo, ogni giorno, con la preghiera. Diversamente si subisce il maligno. Allo stesso modo è necessario ripetere ogni giorno tutte le preghiere perché ogni giorno è un giorno nuovo e non esistono crediti di grazie)

    Ricerca e studio al contrario portano solo all’errore e alla menzogna di chi ha il dominio delle facoltà. La mente è come una bottiglia. Se la riempi di menzogne non c’è spazio per la verità. E’ necessario far pulizia e cominciare a eliminare qualcosa. Cosa questa che è impossibile in assenza di preghiera (grazie) perché il maligno attraverso i canali della ragione e della logica impedisce ogni analisi e rimozione di errori, menzogne, pregiudizi e convinzioni che tengono imprigionato il nostro cuore e gli permettono di nascondersi e nascondere la verità. Ha innalzato il valore dell’intelletto sul cuore per renderci schiavi della ragione e dominarci. Il principio causa-effetto è il suo capolavoro. Il sistema più semplice per ingannare i peccatori e seminare menzogne che trascinano al peccato. Un esempio? Il maligno sa bene che siamo impazienti e non abbiamo fede. E’ lui che schiaccia il piede al peccatore. Poi lo manda in farmacia a prendere la pillola. Infine toglie il piede e il male passa. Con una pillola acquista la sua fede e gli impedisce di arrivare alla verità. Non è possibile sfidare il demonio su queste cose. Chi ha il domino della materia e delle facoltà delle creature può farci verificare e credere quello che vuole per trascinarci a seguire le chimere. E’ con l’illusione della ricerca scientifica che rivela ai peccatori alcuni segreti della materia per nascondergli quelli dello spirito. Li trascina alla ricerca delle cose transitorie di questo mondo per fargli perdere quelle eterne. Sapienti dell’effimero, primitivi dello spirito, conquistano il nulla e perdono la vita eterna. Ecco perché Gesù disse: “senza me non fate nulla”. Perché il demonio, agendo sulle facoltà, lo impedisce. La fede non è stupidità, ignoranza o demenza ma semplicità e purezza che aprono il cuore alla sola strada che permette di arrivare cogliere il senso degli eventi e alla conoscenza di Dio: la preghiera. Tribolazioni e sofferenze vengono dal maligno ma spesso sono un toccasana perché aprono il cuore alla voce del cuore e dell’amore di Dio e avvicinano alla preghiera. Convertirsi è pregare per proteggersi dal maligno e conoscere la verità di Dio. E’ con la preghiera, la carità e il digiuno che inizia la conquista del dominio delle facoltà fino alla santità. I doni che si ricevono dallo Spirito Santo sono immensi. Superiori a qualsiasi bene terreno producono frutti d’amore in terra e durano in eterno. A che serve affannarsi per le cose transitorie di questo mondo quando siamo chiamati alla vita eterna? La vita è energia emanata dalla volontà di Dio: materia inanimata, vivificata, sostanza spirituale. L’energia che lo Spirito Santo effonde nell’Universo per vivificare la materia (movimento cosmico, piante e corpo delle creature) è temporanea mentre quella della sostanza spirituale delle creature è propria ed eterna. Ora fra le creature spirituali e le anime viventi esiste una differenza totale. Le prime (angeli e demoni) hanno intelletto e volontà proprie e il pieno dominio della materia. Le seconde (anime viventi: uomo e animali) non hanno facoltà proprie perché sono soggette a quelle dello spirito (santo o maligno) e non hanno alcun potere sulla materia. Esistono delle differenze in termini di perfezione spirituale ma siamo una sola famiglia. La sola legge che regola il creato infatti è quella dell’amore dove le creature più nobili aiutano le più piccole e tutte vivono in perfetta armonia fra loro perché nulla può consumare e distruggere la vita. La vita quindi è un dono che dura per sempre. L’importante è non fare come hanno fatto gli angeli ribelli con il peccato e passare dalla vita alla dannazione eterna. Il mondo ignora il peccato perché i demoni lo nascondono per trascinare il maggior numero di anime alla loro stessa rovina. In realtà il peccato non è infrangere una legge e ricevere una punizione divina ma un’azione contro la legge della vita che si ritorce sulla sostanza spirituale del peccatore. E’ un’azione lesiva (come immergere un dito in un bicchiere di acido solforico) che rovescia l’energia della sostanza spirituale del peccatore in una forza opposta fino alla sua totale trasformazione (morte spirituale). I demoni sono la dimostrazione di questa realtà. Non sono angeli morti alla vita? Eppure sono vivi e molto attivi. Incubando il male hanno rovesciato l’energia dello spirito in una forza opposta trasformandosi in esseri impregnati di malvagità e odio verso Dio e la vita. Adesso vivono come alberi sradicati e piantati alla rovescia con i rami affondati nel terreno e le radici al sole. Soffrono odiano la vita e cercano di trascinare, attraverso il peccato, il maggior numero di anime alla loro stessa rovina per infliggere pene al creato e ricevere energia. Peccare quindi è un’azione contro la vita che: 1) causa un immediato e preciso grado di trasformazione dell’energia della vita dell’anima in una forza opposta (putrefazione spirituale) 2) provoca una progressiva perdita del domino delle facoltà (demenza) 3) conferisce ai demoni il diritto (adesione al male) di infliggere un grado di morte al creato pari al grado di morte del peccato.

    (In breve: Matteo 10 [29] Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia”. Lusa12 [25] Chi di voi, per quanto si affanni, può aggiungere un’ora sola alla sua vita? Le parole di Gesù sono chiare: la morte è entrata nel mondo con il peccato ma il momento lo stabilisce Dio per la salvezza dei peccatori e la salvaguardia del creato. 2) Matteo 18 [8] Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. Anche qui il Signore è preciso: il peccato è un’azione contro la vita che non intacca il corpo ma l’anima del peccatore. 3) Giovanni 5 [14] Poco dopo Gesù lo trovò nel tempio e gli disse: «Ecco che sei guarito; non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio». Con queste parole Gesù rivela al mondo la vera causa di tutti i mali: il peccato. Malattie, infermità, calamità, sciagure, incidenti ecc. vengono dai demoni che, in virtù dei peccati, infliggono pene al creato. Che senso ha curarle con in farmaci? Nessuno. E’ il maligno che suggerisce queste strade per nascondersi, nascondere il peccato e continuare ad agire indisturbato. Il nostro corpo è il tempio dello Spirito Santo. Qualunque cosa introduciamo lo può solo danneggiare perché è vivificato dallo Spirito di Dio. I farmaci spostano solo il male da una parte all’altra. Per guarire da tutti i mali e sopportare quelli necessari per la salvezza dei peccatori bisogna pregare e ricevere l’eucaristia. Solo orazione e comunione sostengono le nostre deboli facoltà e innescano il processo di guarigione dell’anima e del corpo)

    Ora se satana fosse lasciato libero di agire i peccatori morirebbero tutti nel peccato e nessuno si salverebbe dalla dannazione eterna. E’ necessario un intervento divino. Ma solo sacrificando la vita di creature innocenti i peccatori possono avere il tempo di convertirsi e salvarsi dalla dannazione eterna. E’ per questa ragione che Dio permette al maligno di scaricare i gradi di morte dei peccati su creature innocenti. Ecco perché esiste la catena alimentare, nascono bambini infermi e subiamo malattie, calamità e disgrazie .

    (Il peccato è una lebbra che intacca l’anima deformandola. L’energia della invece vita invece è simile ad un potentissimo lievito che la rigenera. Quindi finché nell’anima c’è traccia di energia della vita c’è salvezza. Ora chi muore in questa condizione evita la dannazione eterna e finisce in purgatorio a risanare con le proprie sofferenze le deformazioni dei peccati commessi in vita. Certo i tempi di permanenza sono lunghissimi e la contrizione spontanea può arrivare a 80.000/90.000 anni terreni. Ma si è salvi. Solo le nostre preghiere -invocazioni alla divina misericordia- e messe -rivivendo le sofferenze della Passione Gesù rilascia nel Sangue eucaristico l’energia della vita che abbiamo distrutto con i peccati per eliminare le deformazioni dell’anima – possono alleviare e abbreviare queste pene. Dio è purissimo spirito che stabilisce con perfezione assoluta l’ordine di tutte le cose. Perfezione = purezza spirituale. Maggiore purezza = maggiore capacità d’amare. Dio quindi è amore infinito che genera vita. La morte al contrario è un imperfezione che viene dal peccato. Una cosa che Dio non ha mai creato e che va contro la perfezione del Suo verbo di vita. E’ satana l’autore del peccato e della morte. E’ lui che incubando il male ha rovesciato l’energia della vita in una forza opposta. La morte è entrata nel mondo con il peccato. Prima della caduta di Adamo ed Eva non esistevano i carnivori perché non esisteva la morte. Satana non aveva alcun potere sull’uomo e su quanto Dio aveva sottoposto al suo grado di perfezione. La datazione storica al carbonio 14 è sbagliata come tutte le teorie sull’origine della vita. L’autore della vita è amore, ordine e perfezione e non malvagità, caos e morte. L’equilibrio del mondo e delle sue creature è legato al grado di perfezione dell’uomo al quale Dio ha sottoposto ogni cosa. Come aumentano i peccati aumentano le forme di aggressività e le morti nel regno animale, le variazioni climatiche e le devastazioni in quello ambientale e calamità, malattie e guerre colpiscono gli uomini. Il Signore interviene continuamente per la salvezza dei peccatori e la salvaguardia delle specie ma caccia, pesca, macellazione, inquinamento e deforestazione stanno crescendo al punto che sta diventando impossibile ogni equilibrio. Di questo passo i gradi di morte cominceranno a cadere sui peccatori e sarà la rovina: violenze, sciagure, calamità, guerre. E’ necessario cambiare mentalità prima che sia troppo tardi. Gli animali – dagli organismi unicellulari alle forme più complesse – non sono prodotti alimentari ma creature viventi. Certo hanno un grado di perfezione inferiore all’uomo ma per il resto sono come noi: soffrono, gioiscono, provano sentimenti ecc. Sono creature destinate alla vita eterna perché non conoscono peccato e conservano intatta la sostanza spirituale dell’anima mentre gli esseri umani con i peccati la deformano e rischiamo la dannazione eterna. Il comandamento “non uccidere” poi non si limita ai propri simili ma a tutte le creature viventi perché dove c’è vita c’è Dio con il Suo Spirito. Cibarsi del corpo delle creature viventi è un comportamento primitivo e malvagio che va contro ogni legge dell’amore e della vita e ruba energia a Dio. Ucciderle un peccato che deforma l’anima e permette al maligno d’ infliggere ulteriori gradi di morte al creato. Sono danni incalcolabili. E’ necessario evitare il peccato per custodire la salute dell’anima e pregare per i peccatori per salvarli dalla dannazione eterna ma anche cambiare abitudini alimentari e rispettare il creato per non distruggere la vita e infliggere sofferenze al creatore. Solo in questo modo è possibile togliere ogni potere al demonio e riportare la vita al suo originale splendore. Allora gli animali si riavvicineranno agli uomini, i carnivori torneranno erbivori, spariranno le alterazioni genetiche operate dal maligno sul creato e nulla sarà più velenoso e dannoso).

    Ma tutto questo ha un limite. Quando i peccatori, persistendo nei peccati, arrivano a distruggere ogni traccia di energia della vita dell’anima, esaurita ogni possibilità di salvezza, il Signore interviene e satana, non potendo scaricare le pene sulle creature innocenti, mette subito a morte i peccatori.

    (La distruzione di Sodoma è un esempio. Non Dio ma satana ha fatto scendere dal cielo una pioggia di fuoco e zolfo e incenerito gli abitanti di Sodoma. Impariamo ad ascoltare il cuore e usare la ragione. I peccatori sono che vittime del maligno. Figli malati che hanno bisogno di essere aiutati e curati. Quale padre giudica, condanna e uccide dei figli malati? Dio non ha mandato Suo Figlio Gesù nel mondo per la salvezza dei peccatori? E allora da dove vengono le violenze e le stragi dell’Antico Testamento? La risposta è una sola: satana. E’ lui che, in virtù dei peccati, infligge pene al creato per ricevere energia ed estendere il suo dominio di morte. Il demonio è una creatura spirituale impazzita che si ciba di morte. Il racconto dell’indemoniato di Geraseni è la dimostrazione. Marco 5 [11] Ora c’era là, sul monte, un numeroso branco di porci al pascolo. [12] E gli spiriti lo scongiurarono: «Mandaci da quei porci, perché entriamo in essi». [13]Glielo permise. E gli spiriti immondi uscirono ed entrarono nei porci e il branco si precipitò dal burrone nel mare; erano circa duemila e affogarono uno dopo l’altro nel mare. Perché i demoni hanno trascinato i porci al suicidio? Semplice per ucciderli e ricevere l’energia della vita del corpo. Gesù li lasciò agire solo per mostrarci come sono i nostri nemici invisibili: esseri che, in virtù dei peccati, si cibano dell’energia che vivifica il creato e il corpo delle creature. Se potessero agire liberamente, desertificherebbero in un attimo il mondo intero).

    E’ con sofferenze, malattie e morte che il maligno toglie energia alla vita del corpo delle creature e al creato (quella che lo Spirito Santo effonde per vivificare la materia) per accrescere il suo grado di morte. Insomma come un cancro accresce divorando le cellule sane allo stesso modo satana accresce le deformazioni dello spirito divorando l’energia che vivifica il creato. Chi lo serve (menzogne e peccati = gradi di morte) riceve ricchezze, potere e gloria in terra ma finirà alla dannazione eterna anche se satana gli fa credere che l’inferno sia un luogo di godimenti eterno pieno di personaggi famosi. Ma Gesù è stato chiaro: “la sarà pianto e stridore di denti per l’eternità”. Lucifero è il padre del peccato, dell’inganno e della menzogna. Il mondo è il paradiso terrestre. L’unico pianeta vivente. Non esistono altre forme di vita. A che serve scrutare il macrocosmo e il microcosmo alla ricerca della verità sulla vita quando basta pregare nel modo giusto e prestare attenzione alla parola di N.S. Gesù Cristo per conoscerla? E’ in virtù del peccato originale di Adamo ed Eva (progressione di peccati di superbia e lussuria) che satana ha preso il pieno dominio del mondo e delle creature che Dio aveva sottoposto al loro grado di perfezione. Poi ha continuato a trascinarli al peccato per infliggere pene al creato e ricevere energia fino a trasformarli in due esseri primitivi e carnivori. Morti Adamo ed Eva Lucifero ha cominciato a impersonare Dio per ingannare Caino, Abele, i patriarchi e i profeti e seminare menzogne che trascinavano al peccato ed estendere il suo dominio di morte. Le violenze e i controsensi dell’Antico Testamento sono la dimostrazione.
    (Quando Dio creò Adamo ed Eva a Sua immagine e somiglianza e con un grado di perfezione superiore alle altre creature lo fece per fargli governare il Paradiso Terrestre con la stessa legge dell’amore che vige in cielo fra le creature celesti del Paradiso dove le più nobili aiutano le più piccole e tutte vivono in perfetta armonia fra loro. Nulla poteva alterare l’equilibrio del Mondo e delle sue creature perché legato al grado di perfezione di Adamo ed Eva guidati dallo Spirito Santo. Tutti avevano lo stesso cibo in abbondanza: “Genesi1 [29] Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. [30] A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne”. Nulla era velenoso e dannoso. Non esistevano le malattie e la morte e tutte le creature vivevano in perfetta armonia fra loro. La Terra era uno splendido giardino di piante e animali di ogni specie governato dall’uomo e dalla donna e visitato da tutte le creature spirituali. Non esisteva infatti alcun confine fra terra e cielo. Adamo ed Eva quindi non erano due scimmie o due primitivi, come il maligno vuol far credere ai peccatori, ma due creature umane immortali istruite e guidate dallo Spirito Santo con un grado di perfezione immensamente superiore al nostro. Fra Adamo ed Eva prima del peccato e l’umanità decaduta non esiste termine di confronto. Con fatica arriviamo al 4% delle nostre facoltà. Tutto a causa del peccato originale. Genesi dice: “Genesi3 [1] Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: «E’ vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?». [2] Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare, [3] ma del frutto dell’albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete». [4] Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto! [5] Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male». [6] Allora la donna vide che l’albero era buono da mangiare, gradito agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch’egli ne mangiò. [7] Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture”. Ecco il vero senso di queste parole. In origine non esisteva alcun confine fra cielo e terra. Le creature spirituali e le anime viventi vivevano insieme. Quando Dio affidò ad Adamo ed Eva il mondo con le sue creature ordinò loro di non ascoltare (mangiare) e fare (toccare) le cose che suggeriva Lucifero (il frutto dell’albero in mezzo al giardino) poiché diversamente sarebbero morti nel peccato (cioè avrebbero deformato la sostanza spirituale e, con l’imperfezione, cadendo sotto il dominio di satana a colpi di peccati sarebbero arrivati alla morte spirituale come Lucifero). Sapendo che Dio li aveva messi in guardia, Lucifero non si manifestò ad Eva in forma di serpente -come dice genesi- ma angelica: buono, bello e desiderabile. Dopo aver conquistato la sua fiducia l’ ingannò dicendo che il Signore le aveva ordinato di non avvicinarsi e ascoltarlo per impedirle di acquistare saggezza e diventare onnisciente come Dio: conoscendo il bene e il male. Eva avrebbe potuto andarsene ma preferì restare ad ascoltare ciò che le dava da intendere: la possibilità di diventare come Dio. E così incubò il male fino a cadere nel primo peccato: superbia. Allora satana alimentò subito in lei il desiderio di acquistare saggezza attraverso la ricerca del piacere fino a trascinarla alla schiavitù dei sensi a cadere nel secondo peccato: lussuria. Fu proprio la libera e consapevole adesione al peccato di Eva a provocare la graduale deformazione dell’anima e il crollo delle facoltà del corpo, della mente, della volontà e del cuore. Poi satana la mandò da Adamo a contaminare anche lui perché solo catturandoli insieme (facendo perdere a entrambi la perfezione) poteva prendere il pieno dominio del mondo e delle sue creature. E così fu e iniziò il crollo e la rovina: 1) deformazione dell’anima, 2) perdita dell’immortalità e invecchiamento del corpo fino alla morte, 3) crollo delle facoltà della mente, della volontà e del cuore, 4) perdita della guida dello Spirito Santo. Miriadi di demoni si precipitarono sulla terra a prendere il domino della materia e delle facoltà delle creature. Tutto che Dio aveva sottoposto al loro grado di perfezione subì la stessa sorte trascinando all’invecchiamento e alla morte tutte le creature del mondo. Sotto l’azione dei demoni il clima cambiò. Gli animali da docili divennero aggressivi. La terra e il mare cominciarono a non dare più cibo in abbondanza. Molte specie cominciarono a migrare e uccidere per cibarsi. Si scatenò la guerra per la sopravvivenza nel regno animale. In virtù dei peccati satana alterò il patrimonio genetico di molte specie animali, vegetali e uomini per accrescere organi offensivi, dentature, artigli e veleni e dare vita a creature enormi, feroci e malvagie e ben presto il paradiso terrestre si trasformò in un inferno di fame, paure, violenza e morte. Tutto questo non certo per castigo divino come dice Genesi “Genesi3 [17] All’uomo Dio disse: «Poiché hai ascoltato la voce di tua moglie e hai mangiato dell’albero, di cui ti avevo comandato: Non ne devi mangiare, maledetto sia il suolo per causa tua!” ma per diritto avanzato da Lucifero in virtù del peccato originale: Alla verità dello Spirito Santo Adamo ed Eva avevano preferito la menzogna dello spirito maligno e adesso dovevano restare sotto il dominio della menzogna di satana. In assenza di Verità (Spirito Santo) il mondo era come una nave senza timone dispersa nell’oceano dell’universo. Approfittando della condizione di isolamento Lucifero cominciò a impersonare Dio per ingannare i discendenti di Adamo ed Eva (sogni, apparizioni, estasi, profezie) e seminare menzogne che trascinavano al peccato. Più cadevano nel peccato più gradi di morte infliggeva al creato. Più cadevano nel peccato, più perdevano il dominio delle facoltà, trasformandosi in esseri malvagi. Il Dio degli eserciti della tradizione ebraica – uno spietato tiranno che si faceva servire olocausti e riti sanguinari, che soffriva attacchi d’ira e gelosia (peccati capitali) e indirizzava i figli ad andare contro ogni legge dell’amore e della vita – non ha nulla a che vedere con l’autore della vita che è amore e perfezione assoluti. Il Figlio di Dio si è incarnato nella natura umana per far conoscere agli uomini la realtà invisibile del demonio e del peccato, assumere con le sofferenze della Croce i gradi di morte dei peccati, risuscitare alla vita eterna i morti nel peccato, offrire il perdono e la guarigione dell’anima ai peccatori che lo chiedono in virtù del battesimo e per mostrare al mondo intero il vero volto del Padre: amore, carità e misericordia senza limiti. Siamo in esilio. Non possiamo vedere Dio, nostro Padre, semplicemente perché satana lo impedisce. Solo chi vince il demonio e il peccato arriva alla visione di Dio. Lo dico perché è la strada che ho fatto per arrivare alla conoscenza di queste cose fino alla visione di Gesù. Una battaglia inarrestabile con un nemico che attacca le facoltà per impedirlo. Che agisce su quelle dei peccatori per fermarti. Che ti carica di tradimenti, ingiustizie e tribolazioni per demoralizzarti. Che ti impoverisce per isolarti. Tradimenti, povertà, tribolazioni, umiliazioni, sofferenze, incomprensione sono il pane quotidiano di chi cerca la verità nel modo giusto. Una guerra che vince solo chi ha fede e persevera nella preghiera e nella comunione. Non esistono altre strade perché non abbiamo il dominio delle facoltà. E’ necessario continuare a pregare per essere protetti dalla Vergine Maria e guidati dallo Spirito Santo. Solo la verità porta alla verità e produce frutto. Salmi e vespri e acqua santa non servono a nulla contro il maligno. Ecco perché la Chiesa è caduta in errore. E’ dalla Passione di Cristo e dai meriti e le sofferenze della Santissima Vergine Maria e dei santi nostri intercessori che scaturiscono le grazie necessarie per essere protetti da ogni influsso e presenza del nemico e guidati sulla strada della verità fino alla santità che è VISIONE DI DIO. In due parole: 4 rosari al giorno e devozioni, orazioni, corone e litanie a volontà. Io sono una preghiera che cammina. Quello che conta non è la forma ma la sostanza. In due parole più preghi più grazie ricevi. E’ il maligno che suggerisce il contrario per fermare le preghiere. I più semplici li intorta con la preghiera del cuore (facendogli credere che una preghiera detta con il cuore vale più di 50 Ave o Maria) i più intellettuali con studi teologici, esercizi spirituali e meditazione (non servono a nulla e lasciano la mente nelle sue mani). Chi cerca la verità con la ragione trascura la preghiera e cade nella menzogna del maligno. E’ proprio la richiesta della Vergine Maria di recitare ogni giorno i 4 misteri del Rosario la dimostrazione che la preghiera non è un passatempo ma una necessità. La madre di Dio chiede la recitazione quotidiana di 200 Ave o Maria perché solo questa misura sprigiona il numero di grazie necessarie per proteggere le facoltà per l’intero arco della giornata. Ogni invocazione si esaurisce nel giro di 5 minuti. Chi prega con regolarità lo sa bene. Basta iniziare e prendere l’abitudine perché i benefici che si ricevono sono tali che dopo non è davvero possibile farne a meno. Dio non ci mette alla prova ma ci aiuta e protegge. Il Signore conosce le nostre debolezze e inclinazioni fin dalla nascita perché prima di essere stati concepiti dalla carne siamo stati concepiti dal Suo Spirito. Caino, Abramo, Noè, Mosè, Elia ecc. altro non sono che vittime del maligno. Non esistevano ancora i mezzi di protezione e grazia scaturiti dalla Passione di Cristo. Patriarchi e profeti sentivano una voce che diceva di essere Dio. Vedevano angeli che dicevano di essere mandati da Dio. Facevano sogni che dicevano di essere ispirati da Dio. Intimoriti riferivano al popolo ciò che ordinavano. L’Antico Testamento è la dimostrazione di questa realtà. Apparizioni, sogni, voci, magie e manifestazioni per suggestionare le menti, inculcare la paura di Dio e seminare menzogne che trascinavano al peccato. La storia dell’esodo di Israele è un esempio. Come un abile registra Lucifero ha messo in scena vicende, personaggi ed effetti speciali per realizzare il suo capolavoro. I dieci comandamenti infatti vengono da Dio ma la “consegna” l’ha fatta satana impersonando Dio e ingannando Mosè. Le dieci piaghe d’Egitto sono la dimostrazione. Dieci terrificanti manifestazioni di potenza e morte per suggestionare le menti e inculcare la paura di Dio. Ma come si può credere che l’autore della vita sia un tiranno che la distrugge? Un malvagio che semina terrore, violenza e morte tra i propri figli andando contro la legge che Lui stesso ha messo nei loro cuori per rieducarli al rispetto della vita? Siamo dementi o qualcuno ci rende dementi? Ecco ciò che ho ricevuto dal Signore attraverso il canale della preghiera e della sofferenza del cuore. Nei tre anni di apostolato Gesù ha assecondato tradizioni, usanze, profeti e profezie della tradizione ebraica per non sconvolgere le credenze e dare scandalo. Ma nello stesso tempo ha gettato il seme della verità proprio dove satana aveva seminato la menzogna più grossa per farla crescere insieme e, nel momento stabilito dal Padre, distruggerla. Ecco perché disse: Luca 5 [37] nessuno mette vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spacca gli otri, si versa fuori e gli otri vanno perduti. [38] Il vino nuovo bisogna metterlo in otri nuovi. Perché è quello che ha fatto Lui. Il Signore non ha versato vino nuovo in otri nuovi ma vecchi. In due parole ha rovesciato la Verità di Dio nella menzogna della tradizione ebraica per distruggerla nel giorno stabilito dal Padre. Ha gettato il seme della verità proprio dove satana aveva seminato la menzogna più grossa per farla crescere insieme e, nel giorno della mietitura, raccogliere la verità da una parte e bruciare tutta insieme la menzogna che resta nel campo. Gesù sapeva perfettamente quanto sarebbe durata nei secoli la menzogna della tradizione ebraica e l’errore della Sua Chiesa che seguendola l’avrebbe legata alla Verità e nella Parola ha lasciato diverse frasi incomprese (autentiche cariche di verità a tempo) affinché, nell’ora stabilita dal Padre, siano conosciute e portino al crollo tutti gli inganni e le menzogne di Lucifero: dall’Antico Testamento alle religioni, dalla scienza alla medicina, dalla teologia alla filosofia, dalle false e miste apparizioni (Dio non porta mai segreti e misteri ma solo Verità e salvezza) a tutto ciò che suggestiona le menti e confonde i cuori (ideali, valori, credenze, tradizioni, sogni, apparizioni, estasi, premonizioni). Il Signore me le ha fatte conoscere per farle conoscerle perché è questo il momento stabilito dal Padre nel libro della vita e nulla lo potrà impedire. Eccone alcune. 1) “Giovanni 3 [14] E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, [15] perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna”. Il significato è chiaro: “Come satana, attraverso Mosè, innalzò la menzogna nel deserto (il serpente è il simbolo di satana) allo stesso modo bisogna che il Figlio di Dio sia innalzato sulla Croce perché chiunque crede in Lui abbia la vita eterna”. 2) “Giovanni 10 [8] Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati.” Parole inequivocabili: “Tutti quelli che sono venuti prima di Gesù (patriarchi e profeti) sono ladri e briganti cioè peccatori (vittime del maligno) che hanno seminato solo e

Leave a Reply